Camerota – 17enne morta dopo caduta in mare. Accertamenti su un medico di base

Attenzione degli investigatori anche sull’operato di un medico di base di Marina di Camerota, nel Cilento, che risulta essere l’11/ma persona indagata dal pm della Procura di Grosseto, Laura D’Amelio, per la morte della ragazza romana di 17 anni, Valentina Col, avvenuta il 25 agosto all’ospedale di Orbetello. Secondo quanto avrebbe raccontato agli investigatori il fidanzato della ragazza, a visitare per primo la giovane subito dopo la brutta caduta avvenuta il 14 agosto sulla spiaggia di Marina di Camerota, fu un medico di base che le prescrisse una lastra. La radiografia al torace poi fu eseguita, come noto, alla clinica privata Cobellis di Vallo della Lucania. E dalla struttura sanitaria cilentana, hanno fatto sapere che alla luce di quanto emerso dall’autopsia si può affermare che non c’è “nessun nesso tra la morte della ragazza, dovuta ad una embolia, e l’esame radiologico effettuato in clinica”.

Lascia un Commento