In calo la produzione di nocciole in Campania. Nella stagione 2017 crollano i prezzi

Non sarà un’annata remunerativa per i produttori di nocciole, quella che sta per cominciare.
La quotazione ufficiale di riferimento è di 335 euro al quintale, nettamento in calo rispetto allo scorso anno. Un prezzo che però, secondo Alessandro Mastrocinque, presidente di Cia Campania, in Campania non è realistico nonostante la nostra regione sia quello con il numero più alto di produttori a livello nazionale e varietà importanti come la Tonda di Giffoni.
In Campania i prezzi al quintale delle nocciole oscillano infatti tra i 220 e i 250 euro al quintale. Per Mastrocinque bisogna lavorare sulle qualità delle nostre cultura, per esempio pensare alla produzione di noccioline più zuccherine, che farebbero comodo ai grandi player del mercato nazionale e internazionale, in cambio naturalmente di un miglioramento del prezzo.
In Campania, è presente il 41% delle aziende corilicole italiane, con un raccolto di nocciole che negli ultimi anni però si è ridotto di circa 100 mila quintali. Le diverse varietà delle nocciole campane sono comunque un vantaggio da un punto di vista sanitario, per cui di fronte a patogeni dannosi all’interno di un gruppo di varietà coltivate qualcuna risulterà avere gradi di resistenza.
La coltivazione è stabile in provincia di Avellino, di Napoli e Salerno, in espansione in quella di Caserta

Lascia un Commento