CALCIO – Terremoto scommesse: in manette il centrocampista Mauri (Lazio) e altre 18 persone

Terremoto calcioscommesse – Nuovi arresti operati questa mattina all’alba dagli uomini della Polizia di Stato di Cremona, Brescia, Alessandra e Bologna. A finire in manette sono stati Stefano Mauri, centrocampisti della Lazio ed altri 18 (tra i quali Omar Milanetto, centrocampista del Padova) indagati nell’ambito dell’inchiesta “Last Bet” portata avanti dalla Procura di Cremona. A tutti gli investigatori contesterebbero il reato di associazione a delinquere finalizzato alla truffa e alla frode sportiva. 
Arrestati anche altri calciatori tra cui Bertani della Sampdoria, Acerbis  del Vicenza, Turati del Modena, Pellicori ex Torino, Matteo Gritti, attualmente in forza ad una formazione rumena, Ivan Tisci, ex calciatore e oggi direttore sportivo.
Insieme ai calciatori sono stati fermate anche 6 persone che farebbero parte della “cellula” ungherese dell’organizzazione criminale dedita al taroccamento delle partite in Italia.
Tra gli indagati eccellenti dell’inchiesta, invece, ci sono il tecnico della Juventus Antonio Conte, chiamato in causa nei mesi scorsi dal calciatore Carobbio, per la gara Siena-Novara della passata stagione, e il difensore della Nazionale Domenico Criscito.
Stamattina Cinque agenti della Polizia, poco dopo le 6, quando ancora gli Azzurri dormivano, si sono presentati al Centro Tecnico di Coverciano, per effettuare una perquisizione nella stanza del calciatore.
Oggi il CT Cesare Prandelli avrebbe dovuto diramare la lista dei 23 calciatori per Euro 2012, ma è probabile a questo punto che il tutto venga rimandato a domani.

Lascia un Commento