CALCIO – Sicignano fa esplodere il “Torre” di Pagani, Ebolitana ai piedi di D’Ancona

Non è andata oltre l’1-1 con il Modena, la Nocerina sabato pomeriggio. Un pareggio che è servito a muovere la classifica, ferma da due turni, ma raccolto al termine di una gara grigia sul piano del gioco. La peggiore disputata dai molossi in questo avvio di torneo.
La buona notizia di giornata, forse l’unica, è che la Nocerina ha messo fine alla serie di sconfitte casalinghe consecutive, giunte a quota tre. Il segno “1” al “San Francesco”, tuttavia, continua a latitare: l’ultima vittoria interna risale a domenica 1 maggio contro il Foligno.
Larghi sorrisi per le formazioni salernitane in Seconda Divisione.
La Paganese si è ripresa il primo posto in classifica, battendo 2-1 il Giulianova. DI Sicignano nel finale la rete che ha fatto esplodere il “Marcello Torre”, dopo il botta e risposta tra i bomber Luca Orlando e Morga.
La zampata di D’Ancona a 12 minuti dal fischio finale ha, invece, regalato all’Ebolitana il secondo successo esterno stagionale a Vibo Valentia. Tre punti che hanno migliorato sensibilmente la posizione di classifica della squadra di Giacomarro e ci si augura possano restituire anche un pizzico di tranquillità alla dirigenza eburina.
In Serie D , al momento, è testa a testa nel girone G tra il Salerno calcio e il Budoni. 
La vittoria di sabato, nell’anticipo con il Civitavecchia (2-1), è stata sofferta quanto preziosa, perché ha consentito all’undici di Perrone di tenersi stretto il primo posto in classifica seppur in condominio con la formazione sarda.
Mattatore di giornata Max Caputo, autore di due reti, la prima da cineteca con un pallonetto da lunga distanza.
Nel girone I la Battipagliese di La Cava si è aggiudicato il derby con la Gelbison, con un gol di Marasco.
Nel girone H è finita in parità, 2-2, Viribus Unitis-Real Nocera .
In Eccellenza (Girone B) fa notizia il primo k.o dell’Agropoli di Tudisco sul campo della Calpazio.
A punire i delfini è stato l’ex di turno Antonio Barone.

Lascia un Commento