SAPRI CALCIO – Calce e Pugliese La Corte: “Non iscriveremo la squadra alla prossima serie D”

Vincenzo Calce e Francesco Pugliese La Corte, rispettivamente presidente e vicepresidente del Sapri Calcio, hanno comunicato che non iscriveranno la squadra al prossimo torneo di serie D. Alla base non ci sarebbe la mancanza di soldi per adempiere all’iscrizione ed alla fidejussione (occorrono rispettivamente 18.000 e 31.000 euro entro mezzogiorno del prossimo 12 luglio; liquidità che Calce avrebbe, peraltro, già garantito ndr), bensì la volontà di non accollarsi la totalità dei costi di gestione oltre allo scarso interesse riscontrato nell’ambiente, nelle istituzioni e nella tifoseria per le vicissitudini del sodalizio calcistico della cittadina della Spigolatrice. Il Sapri Calcio dallo scorso 21 aprile è sotto sequestro giudiziario in merito alla vicenda "All Clean" che vede coinvolti, tra gli altri, il latitante Marcello Pesce, nella dirigenza del Sapri Calcio dal settembre al dicembre del 2005. Pesce fa parte dell’omonimo clan della ‘Ndangheta rosarnese.

Lascia un Commento