CALCIO – Nocerina e Juve Stabia pronte per il derby

Vincere e sfatare il tabù "San Francesco", ancora a secco di vittorie in campionato, quando di gare, nell’impianto sportivo fresco di restayling, se ne sono giocate già tre. Brindisi in Coppa Italia con il Foggia, a parte, la Nocerina si è dovuta finora accontentare di uno striminzito punticino con il Brescia, mentre con Ascoli e Torino, pur non sfigurando sul piano del gioco, ha dovuto alzare bandiera bianca. Il derby con la Juve Stabia di stasera (derby n.32 della storia dei due club) è un’occasione troppo ghiotta da lasciarsi sfuggire. In un colpo solo la squadra di patron Citarella potrebbe allungare il passo in classifica e battere le vespe dopo ben 25 anni (vittoria per 4-2 nella stagione 1985/86). I tecnici Auteri e Braglia hanno giocato a nascondino in questi giorni. Allenamenti chiusi al pubblico e soluzioni tecnico-tattiche tenute nascoste a possibili 007 avversari. La Nocerina deve fare a meno del capitano De Liguori, squalificato: al suo posto giocherà Marsili. La Juve Stabia senza il portiere Colombi, convocato dall’Under 21, e i mediani Scozzarella e Mezavilla. Si giocherà davanti a diecimila spettatori, almeno seicento i tifosi ospiti che saranno accolti da uno speciale servizio d’ordine. Si prevede gran gioco in campo e si auspica un clima di festa sugli spalti. Arbitrerà Ciampi di Roma.

Lascia un Commento