CALCIO – Napoli a Bolgna per la Champions. Serie D: giorno dei verdetti

SERIE A – La grinta del presidente De Laurentiis, fresco di ritorno dalla Cina, e la fiducia di Mazzarri nel suo gruppo di calciatori: sono le due armi che porta con sé il Napoli a Bologna, per centrare la vittoria che darebbe la quasi certezza della partecipazione ai preliminari della Champions League edizione 2012/13.
Hamsik, Cavani e Pandev in attacco. Lavezzi in panchina. Queste sembrano essere le scelte del tecnico livornese.  Campagnaro è in forte dubbio. 
SERIE B – Obbligatorio vincere, questo pomeriggio per la Nocerina, che al San Francesco affronta l’Albinoleffe, ultima della classe, e alle prese con pesanti problemi di formazione.
Nella lista dei convocati diramata ieri da Auteri c’è il difensore Angelo Rea. Fuori causa, invece, il mediano ghanese Barusso, dopo il cartellino rosso subito a Varese, e Marco Pomante, ancora non pienamente recuperato.
A centrocampo rientrerà capitan Bruno, che ha scontato il turno di squalifica.
LEGA PRO – Sono opposti gli stati d’animo dei tifosi di Ebolitana e Paganese. Se gli eburini si apprestano a vivere con mestizia, l’ultima domenica tra i professionisti contro il Lamezia, quelli azzurrostellati sono euforici per un piazzamento nei play-off sempre più probabile. Grassadonia, ritornato sulla panchina da qualche giorno, nonostante l’avesse lasciata a gennaio perché in disaccordo con la società per i tagli all’organico effettuati per esigenze economiche, potrebbe optare contro l’Arzanese per il 3-5-2, con Orlando e Fava in attacco e Galizia in veste di trequartista.
La scelta del nuovo modulo sarebbe determinata anche dall’assenza di Francesco Scarpa, alle prese con un infortunio alla caviglia.
SERIE D –  È il giorno della verità. Salerno e Sarno, domani pomeriggio, vivranno da protagoniste un finale di stagione che potrebbe regalare la promozione in Lega Pro. Un evento storico per Sarno, un ritorno immediato nel calcio che conta, invece, per la città capoluogo, dopo un anno trascorso nell’inferno dei dilettanti.
L’Arechi si preannuncia pieno e festante. Fino a ieri sono stati staccati 5.000 tagliandi, domani però gli spettatori saranno almeno il doppio per spingere gli uomini in maglia blaugrana verso la vittoria. Perrone, contro il Monterotondo, potrebbe tornare al 4-2-3-1 con Biancolino, Caputo, Mounard e De Cesare in campo contemporaneamente dal primo minuto.
Si dovranno accontentare di vivere le emozioni attraverso la TV digitale (Telenuova) o la web TV (Ideavision), i tifosi della Sarnese (Girone H), impegnata a Bitonto, contro il Martina Franca. Sarà lo scontro diretto a decidere chi lascerà la serie D. Scherzi del cervellone elettronico che ha elaborato il calendario nella scorsa estate. La squadra di Pirozzi ha un solo obiettivo: mantenere i  due punti di vantaggio sui pugliesi. Basterà non perdere.
Domenica decisiva, quella di domani, anche per la Real Nocera, che per non scivolare in Eccellenza dovrà battere il Nardò e sperare che il Grottaglie non faccia punti a Brindisi, per giocarsi poi la permanenza in D attraverso gli spareggi-salvezza.
Nel girone I la Battipagliese, invece, dovrà battere la Valle Grecanica per tentare di riappropriarsi del terzo posto, ora appannaggio del Messina, che ieri si è visto restituire dalla Corte di Giustizia Federale 4 dei 6 punti di penalizzazione ricevuti nei mesi scorsi per irregolarità amministrative risalenti alla passata stagione.
Trasferta senza assilli per la Gelbison già salva in quel di Lamezia Terme contro il Sambiase.

Lascia un Commento