CALCIO – Napoli, niente Champions. Salerno, ok nella Poule Scudetto

SERIE A – Il miracolo non c’è stato. Il Napoli ha battuto il Siena, con Dossena autore di ben due reti, ma la vittoria dell’Udinese a Catania ha vanificato lo sforzo degli Azzurri, che hanno chiuso la stagione al quinto posto, dietro pure la Lazio che si è sbarazzato con un netto 3-1 dell’Inter di Stramaccioni.
Al San Paolo ieri sera è finita 2-1 con applausi del pubblico e incoraggiamenti per la finale di Coppa Italia con la Juventus, in programma domenica a Roma, ma anche con qualche fischio per Lavezzi, al centro in queste ore di continue voci di mercato che lo vogliono vicino al PSG.
Ieri la Serie A ha emesso tutti i verdetti: Udinese in Champions, Lazio, Napoli ed Inter in Europa League. In coda salvo il Genoa, è retrocesso in B il Lecce di Cosmi.
SERIE B – Il 3-1 subito sabato a Crotone ha messo nei guai la Nocerina, che ora a due giornate dalla conclusione del torneo si ritrova terz’ultima e con un calendario tutt’altro che agevole. I rossoneri affronteranno domenica in casa il Padova, per poi chiudere la stagione regolare sul campo dell’attuale capolista Pescara.
In Calabria la squadra di Auteri è apparsa meno brillante del solito, anche sul lato fisico. Resta, tuttavia, il rammarico per le occasioni capitate, con il risultato ancora in parità, sui piedi di Laverone e Castaldo, che avrebbero potuto cambiare il corso della gara. Allo Scida è andata a segno il solito Di Maio, difensore-bomber. 
SERIE D – Erano in programma ieri gli incontri della “Poule” Scudetto e dei play-off, ma ad Aversa si è giocato anche un importante spareggio salvezza tra Viribus Unitis e Real Nocera. Hanno avuto la meglio i nocerini, che hanno vinto 2-1 con le reti di Di Bonito e Carullo, e hanno rispedito in Eccellenza dopo 14 anni di serie D i partenopei. Ora la squadra di Montalbano si giocherà la salvezza contro il Grottaglie.
Si è confermata super anche nei play-off la Sarnese di Pirozzi, che ha cancellato così l’amarezza per la mancata promozione tra i professionisti, travolgendo allo “Squitieri” il Brindisi. Al vantaggio ospite realizzato da Galetti, i granata hanno risposto con D’Avanzo, Tufano e Ragosta. Domenica finale con la Casertana.
È andata male, invece, alla Battipagliese, che al Pastena nulla ha potuto contro la corazzata Messina. L’iniziale vantaggio di Mallardo aveva illuso i bianconeri, travolti però nella ripresa dalle reti di Grillo e di Giorgio Corona, autore di una doppietta.
Positivo esordio nella Poule Scudetto per il Salerno. La squadra di Perrone è uscita indenne dalla gara col Martina, giocata sul neutro di Monopoli, e può recriminare per i due legni colpiti da De Cesare e Piciollo.
La qualificazione alle fasi finali, il club di Lotito e Mezzarona, se la giocherà tra sei giorni quando all’Arechi arriverà l’Hinterreggio, che mercoledì affronterà il Martina.
ECCELLENZA (Girone B) – Faiano in Promozione, Massa Lubrense salvo è stato questo l’ultimo responso della stagione. I sorrentini hanno vinto 3-0 lo spareggio contro i salernitani e potranno rigiocare l’anno prossimo nel massimo campionato dilettantistico regionale.
Sarà Montecorvino Campagna-Città di Cava la finale play-off. Ieri i metelliani al “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni hanno superato di misura la Palmese con un gol di Tranfa arrivato al quarto minuto del secondo tempo supplementare.

Lascia un Commento