CALCIO – La Paganese si accontenta. Ebolitana e Salerno calcio brutti k.o.

LEGA PRO (SECONDA DIVISIONE) – Un punticino che muove la classifica, dopo due sconfitte consecutive, per la Paganese. Al Torre è finita 1-1 contro l’Aquila dell’ex Maurizio Ianni. Abruzzesi in vantaggio al 18’ con Improta e pareggio dei padroni di casa sei minuti più tardi con Scarpa.
Azzurrostellati che conservano la quinta posizione e allungano di un punto sul Gavorrano, sconfitto a Chieti.
Nulla da fare per l’Ebolitana a Fondi. Due a zero si è imposta la formazione di Eziolino Capuano, che ha avuto poche difficoltà a piegare un’avversaria ormai allo sbando: a fine partita la dirigenza eburina ha annunciato l’esonero del tecnico Giacomarro. Al suo posto arriva Vincenzo Marino. 
SERIE D – Nel girone H è arrivata la seconda sconfitta stagionale per il Salerno calcio. Gliel’ha inflitta ancora una volta una formazione laziale: dopo il Marino è toccato al Civitavecchia conquistare l’intera posta in palio. Le quattro punte schierate dall’inizio da Perrone hanno di nuovo deluso. Squadra poco tonica e squilibrata, quella salernitana, incapace di rendersi pericolosa dalle parti del portiere di casa Abruzzese, nonostante la batteria di attaccanti presente sul terreno di gioco. Il gol-partita è stato realizzato su calcio di rigore da Ruggiero nella seconda frazione di gioco.
Il Salerno calcio è sempre primo in classifica con 6 punti di vantaggio sul Marino, uscito sconfitto dal confronto con l’Arzachena.
Nel girone H la Sarnese si è ripresa a Caserta i punti persi in settimana a Casarano. Il 2-1 finale ha portato la firma di Olcese, classico gol dell’ex per lui, e Ragosta. Inutile per i falchetti la rete del solito Majella, che ha solo reso meno pesante il punteggio. Ha perso, invece, il Real Nocera, in caduta libera e ora in piena zona retrocessione. Al “Wojtyla” si è imposta di misura anche la Viribus Unitis.
Nel girone I è andato alla Battipagliese il derby con la Gelbison (2-1). Le zebrette hanno espugnato il “Morra” di Vallo della Lucania con le reti di Femiano e Panico. Per i cilentani è andato a segno Senè.

Lascia un Commento