CALCIO – Gustavo-gol e Salerno vola. Pareggi per Nocerina e Paganese

Ventinove punti, settimo posto in classifica e la zona Champions distante nove punti. Sono questi i numeri del Napoli, che ieri è stato sconfitto dal Genoa. Gara dai due volti, quella di Marassi, con gli azzurri sottotono nel primo tempo e puniti dai rossoblu con le reti di Palacio e Gilardino, con il primo autore anche della terza marcatura nella seconda parte dell’incontro.
Nel finale poi, quando è entrato in campo Cavani, è arrivata la reazione dei partenopei che hanno accorciato le distanze con i gol del “matador” e di Lavezzi. Due zampate d’autore che, però, non sono servite ad evitare la sconfitta.
Serie B – Il nuovo corso di Gaetano Auteri sulla panchina della Nocerina è iniziato con un pareggio al “San Francesco” contro il Livorno, risultato che i toscani hanno acciuffato nei minuti finali grazie a una rete spettacolare di Siligardi: un sinistro dai 30 metri che si è insaccato all’incrocio dei pali. Il primo tempo si era chiuso con i rossoneri in vantaggio (2-1), con le reti di Castaldo e Catania che avevano ribaltato lo 0-1 iniziale realizzato da Piccolo.
Lega Pro – È finita a reti bianche Paganese-Perugia, la gara di cartello della quarta di ritorno del girone B di Seconda Divisione.
Alla squadra di Palumbo è stato annullato un gol di Galizia, per sospetta posizione di fuorigioco, ma grande protagonista è stato anche il portiere di casa Robertiello, che ha salvato in almeno due occasioni la propria porta e impedito alla capolista Perugia di portare a casa i tre punti.
A Catanzaro non è riuscito il miracolo della giovane Ebolitana, uscita sconfitta di misura dal Ceravolo. Il gol di Masini, arrivato al primo minuto della ripresa, ha reso vana la resistenza della squadra di Giacomarro che ha trovato in Nicastro, estremo difensore, un baluardo a tratti insuperabile.
Serie D Girone G – Ancora Gustavo decisivo per il Salerno calcio. Il brasiliano è stato il marcatore dell’unico gol della gara tra Salerno e Sora, che solo nel finale ha regalato qualche batticuore ai tifosi accorsi all’Arechi, con la squadra di Perrone costretta a giocare in dieci per l’infortunio di Sestito, sostituito tra i pali prima da Caputo e poi da Iannarilli. Per questione di regolamento, il Salerno ha dovuto così giocare gli ultimi quindici minuti in inferiorità numerica senza però soffrire particolarmente. Il Sora, tuttavia, ha preannunciato reclamo perché il Salerno ha giocato gli ultimi minuti con soli 3 Under.
Girone H – Un acuto del solito Siano e la Sarnese è tornata al successo allo “Squitieri” (k.o. il Francavilla) e complice il pareggio di una delle due capolista (Ischia), è tornata ad un solo punto dalla seconda piazza. Resta in vetta, invece, il Martina Franca che superato 3-2 la Viribus Unitis.
È finito 0-0, invece, il derby tra Casertana e Real Nocera.
Girone I – Troppo forte il Palazzolo per la Gelbison, sconfitta 3-0 in casa dei siracusani. Ha vinto in rimonta la Battipagliese contro i nolani del Nuvla: Mallardo su rigore e Cataruozzolo i match-winner.

Lascia un Commento