Calcio: Figc, deferiti Nocerina e 17 tesserati

La Nocerina calcio e 17 suoi tesserati, 11 dei quali calciatori, oggi sono stati deferiti alla Disciplinare dalla Procura della Figc per quanto accaduto in occasione del  derby farsa Salernitana-Nocerina dello scorso 10 novembre. Come noto la partita fu sospesa perché la Nocerina era rimasta in sei uomini per improvvisi infortuni accusati da cinque giocatori, che prima della gara erano stati minacciati dai loro ultrà.

Commentando la decisione della Procura Federale, il presidente della Nocerina, Luigi Benevento, ha detto che la sua società “non ha mai incentivato, nè avallato, la decisione di non scendere in campo. Al contrario, ha fatto tutto il possibile perché i calciatori partecipassero regolarmente alla partita nonostante la paura evidente degli stessi, minacciati in ritiro e poi quasi costretti a giocare dalle autorità di pubblica sicurezza durante l'’ncontro sul pullman”. Secondo Benevento, è assolutamente infondato il capo d’accusa per illecito sportivo avanzato dalla Procura federale. La società ha già dato mandato ad un pool di legali per la difesa in tutte le sedi opportune e competenti.

Lascia un Commento