CALCIO: Cagliari-Salernitana. Non ci saranno festeggiamenti in campo

"Raccomando alla tifoseria di non pensare di fare un'invasione di campo, non ci sono deroghe o sospensioni delle norme. chiunque entrerà in campo sarà identificato e per loro scatterà il Daspo della durata di tre anni".

Così il Questore di Cagliari, Danilo Gagliardi, si rivolge ai tifosi rossoblù in vista del match di sabato contro la Salernitana, ultimo impegno in casa del neo promosso Cagliari. La partita che potrebbe essere fondamentale per la permanenza in serie B dei granata è, contestualmente, per i cagliaritani l’ultima in casa e dunque il momento della grande festa. Non ci dovrebbero dunque essere festeggiamenti in campo, magari a rovinare gli ultimi, preziosi per la salernitana, minuti di gioco.

Il Questore di Cagliari ha ricordato che i festeggiamenti sono stati programmati e organizzati in città e non in campo. Chiaramente il servizio d'ordine allo stadio sarà rinforzato e sarà aumentato il numero degli steward e i controlli all'esterno per frenare eventualmente i bagarini.

Lascia un Commento