Calci e pugni al padre. Arrestato dai Carabinieri a Caselle In Pittari

Ennesimo litigio ieri sera per futili motivi tra un 50enne di Caselle in Pittari e il padre di 77 anni, che ha richiesto l’intervento dei carabinieri, evitando che il tutto degenerasse drammaticamente.

Il 50enne ha prelevato da casa la sua pistola, si è recato nell’abitazione del genitore e, dopo averlo minacciato di morte con l’arma, ha iniziato ad inveire su di lui colpendolo con calci e pugni. Solo il tempestivo intervento dei militari ha evitato il peggio.

La pistola è stata immediatamente sottoposta a sequestro, mentre il figlio 50enne è stato arrestato ed ora si trova agli arresti domiciliari, con l’accusa di porto abusivo di armi, lesioni personali e minaccia.

Il padre è stato trasportato all’ospedale di Sapri, dove gli è stato riscontrato un trauma cranico ed una lesione lacero contusa alla testa; se la caverà con 8 giorni di prognosi.

Lascia un Commento