Business delle barche in Sicilia, tra gli arrestati un salernitano

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

C’è anche un salernitano tra i 31 arrestati nel corso del blitz che ha impegnato 200 finanzieri del  Comando provinciale di Catania e personale della compagnia di Taormina.

Un 46enne salernitano è accusato di associazione a delinquere di tipo mafioso, rapina, usura.

Lo specchio d’acqua circostante la nota località turistica di Taormina “Isola Bella”, era finito sotto il controllo degli esponenti del clan Cintorino. Al centro degli interessi c’erano le attività di noleggio delle imbarcazioni per le escursioni: gli esercenti erano infatti costretti a “cedere” quotidianamente una parte dei loro guadagni per un giro d’affari stimato dagli stessi esponenti del clan in 20 mila euro al giorno durante la stagione estiva.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento