Buonabitacolo, divieto di residenza per il 58enne indagato per atti persecutori all’ex moglie

Nonostante fosse destinatario di un provvedimento di divieto di avvicinarsi alla ex moglie, un 58enne del Vallo di Diano, a Buonabitacolo, è stato raggiunto da un nuovo provvedimento, eseguito dai militari della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, di divieto di dimora nel comune di residenza dell’ex moglie.

Il cinquantottenne è indagato per atti persecutori, posti in essere nei confronti della ex coniuge, su disposizione del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lagonegro. L’ulteriore misura cautelare scaturisce dall’accertamento di più violazioni, da parte dei Carabinieri, che hanno condotto le indagini.

L’uomo minacciava la donna usando le copie del libro “Io uccido” di Giorgio Faletti trovati tutti intorno all’abitazione della donna a Buonabitacolo

Lascia un Commento