Brindisi Montagna (PZ) – Continua il grande Cinespettacolo della Grancia

Iniziato il 7 Agosto, continua fino al 12 Settembre tutti i Sabato e Domenica, il grande Cinespettacolo della Grancia "La Storia Bandita".

E’ il racconto delle rivolte e delle insorgenze contadine meridionali, vissute attraverso le vicende tragiche della famiglia Crocco. Il periodo della rivoluzione napoletana, la lunga marcia del Cardinale Ruffo, il risorgimento e il brigantaggio post-unitario vengono osservati con lo sguardo dei ceti più umili.

La Storia Bandita è una trasposizione in chiave lirica ed epica del desiderio di riscatto di un popolo. Un inno all’amore e alla libertà contro l’arroganza e gli abusi del potere.

Attori, danzatori, cavalieri,  proiettori, musiche in multidiffusione, luci, schermo ad acqua con proiezioni cinematografiche, grandi immagini e suggestivi effetti pirotecnici, il tutto nel grandioso scenario della foresta Grancia (Brindisi Montagna) a pochi chilometri da Potenza, danno vita ad un avvenimento artistico multimediale unico nel suo genere in Italia che fonde insieme le più moderne forme di rappresentazione (teatro, cinema, musical, danza), dando vita ad un’ora e dieci di emozioni. Uomini e donne, dai 6 ai 75 anni, ripropongono scene di vita rurale che ricostruiscono fedelmente atmosfere e sensazioni dell’epoca delle insorgenze antinapoleoniche e del brigantaggio antirisorgimentale (1799-1861).

La Storia Bandita si presenta quest’anno in un’edizione rinnovata. Figura centrale rimane quella di Crocco (con la voce di Michele Placido) che nel racconto della sua vicenda umana e della rivolta sociale e politica di cui fu protagonista, dà voce all’anelito di riscatto sociale, di rivendicazione di dignità e di libertà di un popolo, il popolo dei cafoni, che disprezzato e umiliato, tradito e deluso da quelle che sperimenta di volta in volta come false promesse, insorge.

Calpestati ci vendicammo, è in questo giudizio folgorante di Carmine Crocco, che si riassume "La Storia Bandita".

Per informazioni:
www.infotickets.it
Tel. 0971 274704

 

Lascia un Commento