Bracigliano (SA) – Violenta l’ex cognata. Arrestato dai carabinieri

Con le gravi accuse di violenza sessuale e lesioni personali, un giovane 18enne, di origini rumene, è stato arrestato nella notte a Bracigliano, dai carabinieri che hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Salerno.
Il provvedimento è stato emesso al termine di indagini avviate dai carabinieri di Bracigliano, lo scorso 23 maggio, quando una donna 38enne, di origini romene, operaia, separata, si rivolse ai militari denunciando di essere stata brutalmente violentata nelle campagne di Bracigliano dall’ex cognato.
La donna raccontò che l’ex cognato le aveva dato appuntamento con il pretesto di doverla fare incontrare con suo fratello che gli avrebbe consegnato il denaro necessario al mantenimento del figlio di un anno, nato durante il fallito matrimonio.
Il 18enne, stando alla ricostruzione degli investigatori, la convinse a salire a bordo del suo ciclomotore e giunto in luogo isolato, la minacciò e dopo averla colpita con calci e pugni, la violentò. L’aggressore si è giustificato adducendo di aver violentato l’ex cognata per vendicarsi del fatto che non aveva consentito al fratello di vedere il neonato.

Lascia un Commento