Bracigliano, brucia le sterpaglie e provoca un rogo nel bosco. Denunciato il proprietario di un uliveto

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Le colate di fango di domenica che hanno provocato molti danni nell’agro nocerino sarnese sarebbero conseguenza degli incendi delle ultime ora.

Su questo fronte proseguono incessanti le indagini dei militari della Stazione Carabinieri Forestale di Sarno che hanno portato già ad un risultato in riferimento all’incendio scoppiato il giorno 22 settembre in località “Valle dei Lacci” in agro del comune di Bracigliano.

 

I militari hanno analizzato le tracce e le evidenze lasciate dal fuoco, appurando che le fiamme sarebbero partite dall’accensione di residui vegetali all’interno di un uliveto limitrofo ad un’area boscata. I carabinieri hanno poi identificato il responsabile, un uomo di Bracigliano proprietario dell’uliveto da cui è originato il fuoco. Dare alle fiamme i residui vegetali delle coltivazioni è una pratica agronomica vietata proprio per la pericolosità per gli incendi boschivi.

Secondo le indagini l’uomo dopo aver acceso le fiamme non si è accertato del completo spegnimento del rogo che, a causa del vento, si è propagato rapidamente al vicino bosco e ai terreni circostanti. Solo l’intervento dei militari e delle squadre di spegnimento ha evitato il peggio. L’uomo è stato denunciato per incendio boschivo colposo.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp