BOTTI DI FINE ANNO – 24 feriti, il più grave a Mercato San Severino

Sono 24 le persone rimaste ferite a causa dei botti di capodanno a Salerno e provincia e che hanno dovuto far ricorso alle cure dei medici. Il ferito più grave è stato ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Mercato San Severino. Si tratta di un 38enne che ha riportato gravi ferite ad una mano a causa dello scoppio di un petardo. Le prognosi per gli altri 23 feriti vanno dai tre ai 30 giorni. Nel capoluogo sono 7 i feriti, tra cui un ragazzino romeno di 12 anni che ha riportato lo sfacelo traumatico della mano sinistra. Il ragazzo ha raccontato di aver rinvenuto un petardo per strada e che gli è esploso improvvisamente in mano. Grave anche un 40enne di Nocera Inferiore, ricoverato all’ospedale cittadino, per aver riportato lo sfacelo traumatico della mano destra. Ne avrà per 30 giorni. Sempre a Nocera Inferiore guariranno in sette giorni un 38enne ed un 49enne che hanno riportato escoriazioni agli occhi. Tre feriti lievi si sono registrati anche a Scafati. Stesso bilancio per quanto riguarda la città di Pagani. A Battipaglia si sono registrati due feriti lievi che dopo essere stati medicati nel locale pronto soccorso sono stati dimessi. Ne avrà invece per 7 giorni un 40enne che ha dovuto far ricorso ai medici dell’ospedale di Eboli. E’ ricoverato invece con trenta giorni di prognosi all’ospedale di Vallo della Lucania, un 40enne di Roccadaspide che ha riportato un trauma da scoppio all’occhio sinistro. Se la caveranno in 10 e 8 giorni due ragazzini di 6 e 12 anni trasferiti all’ospedale di Agropoli per aver riportato alcune ustioni. Infine, un ragazzo di 12 anni è ricoverato in osservazione all’ospedale di Polla per una scheggia finita in un occhio a causa dell’esplosione di un petardo.

Una risposta

  1. Davide 03/01/2011

Lascia un Commento