Botte e coltelli tra giovani a Capaccio. 5 arresti

 

Cinque arresti sono stati eseguiti dai carabinieri a seguito di una rissa scoppiata nel fine settimana fra giovani di Agropoli e di Capaccio davanti ad un locale a Santa Venere di Capaccio-Paestum.
Alcuni dei partecipanti alla rissa erano in possesso di armi da taglio e bottiglie rotte. Hanno riportato tutti ferite da arma da taglio e percosse, con prognosi che vanno dai 3 ai 6 giorni. Contuso anche un carabinieri intervenuto per sedare gli animi violenti. Se ne sono date di santa ragione, un 27enne, un 29enne e un 18enne, tutti di Agropoli contrapposti ad un 38enne ed un 24enne di Capaccio.
Gli arrestati sono esponenti di note famiglie appartenenti ai clan rom di Agropoli, alcuni dei quali pregiudicati e noti spacciatori della zona, che ora sono agli arresti domiciliari. Per tutti, l’accusa è di rissa aggravata, lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. L’episodio è avvenuto prima dell’alba di ieri domenica

Lascia un Commento