Bomba a Battipaglia, la soddisfazione della sindaca per la buona riuscita dell’operazione. Ascolta Francese

Operazione riuscita e terminata prima del termine previsto. Alle 18 di ieri, infatti, a Battipaglia è terminata l’operazione di disinnesco della bomba risalente alla Seconda Guerra mondiale trovata a marzo scorso in un terreno di via Villani in località Spineta.

Ben 20mila famiglie per un totale di oltre 36mila persone hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni per allontanarsi dalla zona rossa. In tanti hanno lasciato Battipaglia, circa 600 hanno trovato ospitalità nei tre centri di accoglienza adibiti per fronteggiare l’emergenza. In uno di questi, nei locali della scuola ‘Sandro Penna’, intorno alle 14, un’anziana di 86 anni è deceduta a causa di gravi patologie di cui soffriva. Poco dopo un uomo, anch’egli 86enne, ha avuto un infarto, rendendo necessario il trasferimento all’ospedale di Eboli. 

I volontari hanno fatto il possibile per rendere meno difficoltosa la permanenza dei battipagliesi fuori dalle proprie abitazioni. In linea con quanto programmato anche le operazioni di bonifica dell’ordigno da 250 libbre. Gli artificieri del 21/mo Reggimento Guastatori di Caserta, coordinati dal colonnello Giuseppe Schiariti, hanno diviso l’intervento in quattro fasi, impiegando sei ore per completare il tutto. 

Questa mattina in diretta a Radio Alfa è stata ospite la sindaca Cecilia Francese che ha fatto il bilancio dell’operazione dichiarando tutta la sua soddisfazione. 

Ascolta
Sindaca Francese su dopo Operazione Bomba

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento