Boccia (Confindustria) “il Sud ha bisogno di una grande piano shock”

“Il Sud ha bisogno di un grande piano shock, a partire da un grande piano di dotazione infrastrutturale”. Lo ha detto il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, oggi pomeriggio a Salerno a margine del suo intervento al Premio Falk “Governance e capitali: opportunità per la crescita”.

Boccia ha ricordato di aver segnalato da tempo che ci sono già risorse spendibili. Occorre anche un piano di inclusione dei giovani nel mondo del lavoro. “Abbiamo oltre 60mila giovani – ha aggiunto il leader degli industriali – che dal Sud ogni anno si spostano al Nord o in altri paesi per cercare lavoro”.

Tra le priorità indicate da Boccia c’è anche “la scelta del prossimo commissario in Europa che dovrebbe essere un commissario di primo livello, al commercio, all’industria, al mercato interno o alla concorrenza”.

Per il leader nazionale di Confindustria non va trascurata la questione dei “dirigenti italiani che rappresenteranno l’Italia all’interno della Comunità europea; altro capitolo altrettanto importante è il dopo Draghi. Aspettiamo questo chiarimento all’interno del Governo”, ha concluso Vincenzo Boccia.


Lascia un Commento