Beni immateriali, la Regione Campania istituisce l’IPIC

C’è tempo fino a fine anno per arricchire l’inventario del Patrimonio Culturale Immateriale Campano “IPIC”, istituito dalla Regione Campania allo scopo di salvaguardare e valorizzare i fondamenti culturali della regione che rischiano di essere dimenticati.

L’IPIC cataloga il patrimonio culturale immateriale e le pratiche tradizionali legate alle tradizioni della comunità campana, secondo i criteri della Convenzione UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale del 17 ottobre 2003, ratificata dall’Italia con legge n°167/2007. Possono essere annoverati nell’elenco IPIC, previo giudizio di una commissione di esperti, le tradizioni tramandate di generazione in generazione, ma anche oggetti legati alla tradizione utilizzati almeno nei 50 anni precedenti la richiesta di iscrizione.

La modulistica di candidatura è disponibile nella sezione “Regione Casa di Vetro” del portaleregione.campania.it

Lascia un Commento