Beni per 600mila euro confiscati ad un imprenditore edile di Padula

Le Cotoniere Saldi
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Beni per un valore di circa 600mila euro sono stati confiscati ad un noto imprenditore e al suo nucleo familiare a Padula.

Il provvedimento, firmato dalla Sezione Misure di Prevenzione Patrimoniali del Tribunale di Salerno è stato eseguito dalla Guardia di Finanza a conclusione di una complessa e articolata attività di polizia economico-finanziaria.

L’imprenditore edile è il legale rappresentante di 6 aziende operanti nella provincia di Vicenza. Gli immobili confiscati, del valore di 600.000 euro, si trovano a Padula ma anche a Camisano Vicentino. 

L’attenzione delle Fiamme Gialle di Sala Consilina e dei Finanzieri di Vicenza, in collaborazione con lo SCICO di Roma, si è concentrata su un gruppo di 6 società riconducibili all’imprenditore salernitano che, nel corso degli anni, mediante mirate artifici contabili e false fatturazioni è accusato di aver inquinato i bilanci societari. 

Le aziende sottoposte a indagini hanno fatto emergere costi fittizi per oltre 25 milioni di euro, generati al fine di ottenere un illecito risparmio di IVA per 5 milioni di euro, oltre ad un’evasione di I.R.A.P. pari a 1,4 milioni di euro. 

La frode fiscale compiuta aveva consentito – secondo le Fiamme Gialle – l’accumulo di un cospicuo “tesoretto”, ma la rilevante sproporzione dei redditi dell’imprenditore e del suo nucleo familiare non è sfuggita agli investigatori del Fisco.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa
Le Cotoniere Saldi

Lascia un Commento