Bellizzi (SA) – Morto operaio folgorato in un cantiere edile

E’ morto ieri pomeriggio all’ospedale Cardarelli di Napoli Alberto Lecce, l’operaio di 40 anni, residente a Montecorvino Pugliano, che giovedì era stato folgorato da una scarica elettrica mentre era al lavoro in un cantiere di via Olmo a Bellizzi, della ditta edile NADI. L’uomo era stato trasferito al centro grandi ustionati dall’ospedale partenopeo a causa delle gravi lesioni riportate. Dalla ricostruzione dei fatti sembra che Alberto Lecce fosse impegnato in una gettata di cemento per realizzare una piattaforma e all’improvviso il lungo braccio della betoniera avrebbe colpito i fili dell’alta tensione scaricando tutta la tensione a terra dove si trovava lo sfortunato operaio.

L’Autorità Giudiziaria non ha ancora liberato la salma. Proseguono le indagini dei Carabinieri per accertare l’esatta dinamica dell’evento

Lascia un Commento