Battipaglia (SA) – Protesta Alcatel, i tre manifestanti cominciano lo sciopero della fame

Hanno cominciato lo sciopero della fame i tre dipendenti della Alcatel di Battipaglia che da due giorni sono asserragliati all’interno della fabbrica. I tre, armati di tanica di benzina, continuano a minacciare di darsi fuoco in segno di protesta contro l’incertezza del loro futuro lavorativo. Pietro, Umberto e Giacomo, questi i loro nomi, sono decisi a non mollare e fanno sapere, tramite i loro colleghi all’esterno, di non voler parlare con nessuno. Nemmeno il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, candidato presidente alla Regione, che ieri pomeriggio si è recato sul posto è riuscito a parlare con i tre manifestanti, intrattenendosi invece con le rappresentanze aziendali e con i lavoratori in presidio davanti allo stabilimento.

Lascia un Commento