Battipaglia (SA) – Operai lasciano l’Alcatel dopo un mese di occupazione

E’ terminata, ieri sera, dopo un mese la protesta di Giacomo, Umberto e Pietro, i tre lavoratori dell’Alcatel di Battipaglia che erano asserragliati nello stabilimento, arrivando anche a minacciare di darsi fuoco. La decisione di smettere la clamorosa forma di protesta è giunta al termine di una lunga e snervante trattativa volta a garantire il futuro occupazionale. Fondamentali sono state le mediazioni svolte dai sindacati e dall’assessorato provinciale al Lavoro che sono riusciti a strappare al vice ministro per le Comunicazioni, Paolo Romani, le assicurazioni del superamento del piano industriale che prevedeva il coinvolgimento di alcuni imprenditori locali. Romani ha garantito la riapertura della trattativa con nuovi soggetti imprenditoriali e con diversi protagonisti.

Lascia un Commento