Battipaglia (SA) – Continua la protesta dei lavoratori dell’Alcatel

Prosegue la protesta dei dipendenti dello stabilimento Alcatel di Battipaglia (Salerno) contro la decisione dell’azienda di sospendere le attività. I cinque operai, che ieri hanno minacciato di darsi fuoco con della benzina e non bombole di gas come precisato dai sindacati, hanno trascorso la notte all’interno dello stabilimento mentre all’esterno circa cinquanta colleghi hanno dormito nelle tende. Per venerdì 11, intanto è stato convocato un tavolo tra Regione Campania, Provincia di Salerno e Comune di Battipaglia. I lavoratori hanno chiesto che l’incontro produca una posizione comune volta al mantenimento dell’attuale livello occupazionale del sistema Alcatel e delle società esterne operanti sul sito e del contenuto tecnologico della sede di Battipaglia. Gli operai, hanno fatto sapere, in assenza di risposte certe non toglieranno il presidio.

Lascia un Commento