Battipaglia (SA) – Confiscati beni per due milioni a Piero Lazzaro Cavallo

E’ in corso dalla prime ore di questa mattina un’operazione condotta dai carabinieri della Compagnia di Battipaglia finalizzata alla confisca di beni e società, per un valore di circa due milioni di euro, riconducibili a Piero Lazzaro Cavallo, condannato per associazione camorristica, ritenuto vicino al clan Pecoraro-Renna. L’uomo avrebbe gestito, per conto dell’organizzazione, bische clandestine e il mercato dei video-poker, reinvestendo poi i proventi illeciti in attività economiche.
Il provvedimento emesso dalla Corte d’Appello prevede la sorveglianza speciale per Cavallo con obbligo di soggiorno nel comune di residenza per due anni e la confisca di alcuni beni situati a Battipaglia e Bellizzi, in particolare un avviato bar di Battipaglia, un garage, magazzini, un’auto di grossa cilindrata e una società di produzione di materiale plastico a Bellizzi. L’operazione è frutto di una serie di controlli incrociati effettuati dai Carabinieri soprattutto di fronte alla netta differenza tra il tenore di vita dell’uomo e il reddito dichiarato.

Lascia un Commento