Battipaglia – Polacco ucciso, fermato il presunto autore

E’ un connazionale della vittima il presunto autore dell’omicidio di un 48enne polacco, Robert Wojikowiski, trovato cadavere questo pomeriggio nella zona industriale di Battipaglia. Lo hanno rivelato i carabinieri, giunti sul luogo del ritrovamento del corpo dell’uomo. I militari hanno fermato il presunto assassino, un uomo di 57 anni, alla stazione di Battipaglia, dove si era recato probabilmente per scappare nel suo Paese. Secondo quanto riferiscono i carabinieri, diretti dal capitano Giuseppe Costa, il 48enne ucciso viveva con la famiglia nel centro di Battipaglia, dove lavorava saltuariamente. Ieri sera, dopo una lite con i suoi famigliari avrebbe raggiunto la baracca dove alloggia il connazionale. I due avrebbero bevuto e successivamente litigato. Al culmine del litigio il fermato avrebbe afferrato un’ascia colpendo il connazionale alla testa. Bloccato e identificato, l’uomo è stato portato in caserma. Intanto, nella baracca, dove è avvenuto l’omicidio è stata ritrovata anche l’ascia utilizzata per il delitto.

Lascia un Commento