Battipaglia, fatto brillare l’ordigno bellico. Organizzazione perfetta

Si sono concluse a Battipaglia le operazioni di disinnesco dell’ordigno bellico della seconda guerra mondiale trovata, in buone condizioni, a marzo scorso, in un terreno di località Spineta durante i lavori di scavo in un’azienda privata.

La bomba d’aereo modello GP di fabbricazione inglese da 124 kg contenente circa 30 kg di esplosivo, è stato neutralizzato grazie al lavoro degli artificieri del 21° Reggimento genio guastatori della Brigata bersaglieri “Garibaldi” di Caserta, unità specializzata dell’Esercito Italiano. Le caratteristiche della bomba hanno imposto che l’intervento fosse svolto sul luogo del ritrovamento in quanto un congegno anti rimozione ne impediva il trasporto per le operazioni di brillamento. Circa 36mila persone sono state fatte evacuare dalle 5:00 ed entro le 8:30 secondo il piano adottato.

A protezione dell’area circostante, l’Esercito ha realizzato delle strutture di fortificazione campali, mentre il comune ha allestito tre strutture di accoglienza con punti ristoro per i cittadini evacuati. All’operazione hanno preso parte circa 500 unità delle Forze dell’Ordine, della Croce Rossa Italiana, della Prefettura di Salerno e del comune di Battipaglia, nonché 500 volontari della protezione civile regionale. L’attività si è articolata in quattro fasi: nella prima fase gli artificieri, tramite l’ausilio di attrezzature tecniche, hanno praticato un foro sul corpo dell’ordigno; nella seconda fase si è proceduti allo svuotamento dell’esplosivo (tritolo) tramite un getto acqua; nella terza fase l’esplosivo estratto è stato bonificato tramite combustione libera e nella quarta fase, alle ore 18:05 si è proceduto al brillamento della spoletta con una carica esplosiva.

Nessun danno a cose e persone.

A sorvegliare sulle operazioni il prefetto Francesco Russo, la sindaca di Battipaglia Cecilia Francese, il Direttore Generale dell’Asl Mario Iervolino e i referenti della protezione civile regionale. L’area evacuata è stata riaperta alle 18:50. Già nel pomeriggio sono state riaperte l’autostrada e la SS18.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento