Battipaglia, arrestato albanese. Costringeva la moglie a rapporti sessuali davanti al figlio

Picchiava e umiliava la compagna costantemente e la costringeva a rapporti sessuali, non consensuali, davanti al figlioletto di 3 anni. Un 39enne albanese è stato arrestato ieri sera, a Battipaglia, dai Carabinieri con l’accusa di maltrattamenti contro familiari, violenza sessuale aggravata continuata e corruzione di minorenne.

E’ stata la compagna, una connazionale 24enne, a sporgere denuncia e a riferire ai militari delle continue umiliazioni e percosse subite nel corso della loro unione, cui si aggiungevano rapporti sessuali consumati con la forza anche alla presenza del figlio.

L’uomo, a partire dal 2014, aveva costretto la donna a vivere nel perenne timore di aggressioni fisiche e verbali, attraverso una condotta di sopraffazione sistematica, anche attraverso violenze sessuali a cui faceva assistere il bimbo di appena 3 anni con lo scopo di mostrargli come venisse praticato l’atto sessuale.

Il 39enne è stato rinchiuso nel carcere di Fuorni mentre la donna ed il figlio sono stati trasferiti in località protetta.

Lascia un Commento