BASILICATA – Usura. Rapporto Eurispes, indice rischio usura del 79,9

Il Rapporto Eurispes 2011 sull’usura "conferma che in Basilicata, anche se la situazione é ‘meno problematica’ di Calabria e Campania, in un contesto socio-economico di difficoltà, come è quello attuale, i fenomeni di ‘sofferenza’ delle famiglie tendono ad aumentare spingendo un numero elevato di lucani nelle mani dei ‘cravattari”. Lo ha detto, in una nota, il presidente di "Sos impresa Basilicata" della Confesercenti, Salvatore Groia, sottolineando che "l’indice di rischio usura che Eurispes attribuisce alla Basilicata è pari a 79,9". Nel 2009 "sono stati 184 in Basilicata gli episodi relativi al racket estorsioni-usura con 80 incendi dolosi, 56 denunce e 48 danneggiamenti e due sequestri per usura. Secondo uno studio di Confesercenti-Sos Impresa l’usura ha un giro d’affari in Basilicata di 270 milioni di euro, ha coinvolto negli ultimi due anni ben tremila commercianti lucani, a cui è stato applicato un tasso d’interesse sui prestiti in media pari al dieci per cento mensile.

Lascia un Commento