BASILICATA – MS-FT promette 1.500 euro per neonati che si chiamano Benito o Rachele

E’ singolare e fa già discutere l’iniziativa partita dalla Basilicata contro lo spopolamento dei piccoli comuni. Il Movimento sociale-Fiamma tricolore darà 1.500 euro ai genitori dei bambini che nasceranno nel 2009 in cinque comuni del Potentino a patto che si chiamino Benito o Giorgio oppure se femminucce Rachele o Assunta. Altra condizione è che il contributo sia utilizzato per l’acquisto della culla, di vestiti o di prodotti alimentari specifici per la prima infanzia. I cinque comuni interessati all’iniziativa sono Calvera, Carbone, Cersosimo, Fardella e San Paolo Albanese, fra i più piccoli della Basilicata. Il segretario regionale del partito, Vincenzo Mancusi, ha detto che l’iniziativa "non affronta il problema dello spopolamento della Basilicata, ma è un piccolo segnale di un piccolo partito rivolto a Regione e Governo. Alla domanda sul perché dei nomi ai neonati il segretario del Ms-Ft, Mancusi ha detto che "la scelta dei nomi è casuale. E poi – ha concluso – sono nomi belli come gli altri".

Lascia un Commento