Baronissi, venti di crisi politica dopo il mancato consiglio comunale

Spirano venti di crisi politica al Comune di Baronissi dopo il mancato consiglio comunale di ieri, dovuto all’assenza di Agnese Coppola Negri e di Livio Maranzano, consiglieri di maggioranza che poi in una nota hanno spiegato i motivi della loro assenza.

“Quanto accaduto nell’ultimo consiglio comunale – affermano in una dichiarazione congiunta – è solo l’epilogo di una storia che negli anni ha visto una maggioranza sempre più logorarsi, questo a causa di frizioni continue tra il Sindaco e i Consiglieri della sua stessa maggioranza, i quali più volte in questi anni hanno redatto documenti mettendolo sotto scacco. Documenti – aggiungono Negri e Maranzano – che i sottoscritti non hanno mai condiviso”.
I due consiglieri comunali precisano che la decisione di non partecipare al consiglio comunale di ieri è emersa dopo una riflessione e dopo l’ennesima imposizione che si voleva fare non preferendo, come ormai è prassi, la discussione e la condivisione con l’intero gruppo di maggioranza.

Negri e Maranzano sostengono che la maggioranza di Valiante non esiste più non a causa dell’assenza di due consiglieri, ma non esiste più ormai nei fatti da oltre sei mesi.

L’Amministrazione Valiante è in crisi proprio nell’anno in cui scade il mandato di 5 anni. Si attendono sviluppi.


Lascia un Commento