Baronissi (SA) – Truffa dello specchietto, arrestati due pregiudicati napoletani

Arrestati nella notte due pregiudicati ritenuti i responsabili della cosiddetta “truffa dello specchietto”, messa in atto nel territorio della Valle dell’Irno. I carabinieri di Baronissi e di Mercato San Severino con la collaborazione dei colleghi di Casalnuovo e Pomigliano D’Arco, in provincia di Napoli, hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Salerno, due 23enni, con le accuse estorsioni continuate aggravate, tentate e consumate.

Secondo gli investigatori dell’Arma, i due arrestati sarebbero gli autori di un episodio avvenuto lo scorso 25 settembre a Baronissi, quando avrebbero estorto la somma di 190 euro ad un automobilista asserendo che la propria vettura fosse stata urtata cagionando la rottura dello specchietto laterale. I carabinieri che avevano notato la manovra truffaldina avevano identificato le due persone e nella loro Lancia Delta trovarono anche il denaro appena estorto. Nella stessa serata i carabinieri avevano raccolto un’altra analoga denuncia. raccolsero analoga denuncia da un altro utente della strada, per fatti occorsi lungo il medesimo tratto stradale. Le indagini a distanza di due mesi hanno portato all’emissione dell’ordinanza di custodia agli arresti domiciliari.

Lascia un Commento