Baronissi (SA) – Rissa tra immigrati, arrestati in sei

Sei stranieri di origine rumena e albanese sono stati arrestati nella notte a Baronissi con l’accusa di aver dato vita ad una violenta rissa, utilizzando anche strumenti atti ad offendere. In base alla ricostruzione dei carabinieri, i sei, tra i 24 ed i 39 anni, divisi in due nutriti gruppi, avevano trascorso una serata in un locale di Salerno in compagnia di alcune connazionali. Già all’interno del pub erano sorte le prime incomprensioni, a quanto pare in seguito all’invito per un ballo avanzato ad una delle ragazze e non gradito dai suoi amici. Dopo un primo acceso chiarimento tutto sembrava tornato alla normalità e invece qualche ora più tardi, alcuni di essi hanno deciso di vendicarsi attendendo che i connazionali rincasassero a Baronissi. Giunti sotto la loro abitazione il gruppetto ha danneggiato l’auto dei “rivali” rompendo un finestrino e tentando anche di incendiarla. Da ciò ne è nata una rissa bloccata solo grazie al tempestivo intervento dei carabinieri che hanno sequestrato un’ascia, un bastone in legno ed un tubo metallico utilizzati come “armi” durante la zuffa. Gli stranieri sono stati soccorsi e trasportati presso l’ospedale di Mercato San Severino. Gli arrestati sono stati giudicati per direttissima.

Lascia un Commento