Baronissi (SA) – Rifiuti, il comune creditore del Consorzio. Non ci saranno proteste

Non ci sarà nessun sit-in di protesta da parte dei lavoratori del Consorzio di Bacino Sa/1. Almeno non a Baronissi. Semplicemente perché, a differenza di altri Comuni finiti nella lista nera per morosità riscontrata nei confronti del Consorzio, Baronissi è l’unico ente che non solo non ha posizioni debitorie nei suoi confronti, ma addirittura vanta crediti che ammontano ad oltre 60mila euro. Il sindaco Giovanni Moscatiello ha messo nero su bianco inviando una missiva urgente ai lavoratori del Consorzio che la settimana scorsa avevano preannunciato in una nota proprio il presidio a Palazzo di Città, inserito in calendario per il giorno 25 novembre. Un presidio fra i 20 finiti nell’agenda della protesta pacifica partorita dalla grave situazione finanziaria nella quale versa il Consorzio di Bacino. Il sindaco Moscatiello ha ribadito ai lavoratori che, pur rispettando le forme di protesta assunte dal comitato, ad oggi non esiste alcuna morosità del comune tale da giustificare manifestazioni di protesta seppur pacifiche.

Lascia un Commento