Baronissi (SA) – Riapre la piscina comunale. A settembre i lavori di copertura

Un happy hour a bordo vasca per inaugurare per il secondo anno consecutivo la stagione estiva della piscina comunale di Baronissi. Servizi e tariffe immutate rispetto allo scorso anno, gestione in carico al team del Cus com’è accaduto nel 2011. Due le novità: l’avvio dei lavori della copertura della vasca semiolimpionica con una struttura telescopica a fine settembre per un valore di 450mila euro interamente a carico della ditta vincitrice dell’appalto, la Millenium, e la nascita di una società sportiva di nuoto di Baronissi.

Tuffo inaugurale giovedì sera, alle 8.30, con il sindaco Giovanni Moscatiello. Apertura ufficiale dell’impianto sabato 23.
«È un tuffo nel futuro – ha sottolineato Moscatiello in conferenza stampa – perché la copertura della piscina è realizzata da una società specializzata a costo zero per il Comune e con materiali d’alta tecnologia. I lavori partiranno subito dopo la chiusura della stagione estiva e saranno completati nel giro di 120 giorni. A quel punto entra in gioco il progetto relativo alla nascita di un’associazione sportiva di nuoto di Baronissi attraverso una convenzione, della durata ventennale, con la società partner della ditta vincitrice dell’appalto».

L’impianto sportivo, della lunghezza di 25 metri e 12,50 di larghezza, è stato approvato dal Coni nazionale con parere favorevole del 20 settembre 2006. La gestione della struttura, è stata affidata anche quest’anno al Cus dell’Università di Salerno, società esperta da anni impegnata sul versante sportivo e specializzata nel management della piscina. In questo trimestre, l’impianto comunale funzionerà come solarium e centro di balneazione, in attesa che a settembre venga realizzata la copertura mobile che consentirà la piena fruizione della struttura sportiva durante tutto l’arco dell’anno.
È stato approntato anche una sorta di listino con tariffe accessibili che consentiranno l’utilizzo del solarium e dei suo accessori a tutte le fasce sociali, soprattutto quelle più deboli. E’ stato stabilito l’ingresso gratuito per i portatori di handicap e per i bambini al di sotto dei 5 anni. Sono previsti altresì pacchetti-abbonamento per le famiglie a seconda del numero di ingressi prescelto.

L’ingresso giornaliero è così regolamentato: 5 euro per adulti e 4 euro per i bambini al di sotto dei 12 anni. Per gli accessori, 3 euro per il lettino, 2 per sdraio e ombrellone (gratis con doppio lettino o con lettino e sdraio).

Gli abbonamenti: per adulti 50 euro per 10 ingressi e 90 euro per 20 entrate; 30 euro, invece, per 10 ingressi riservati ai bambini di sotto dei 12 anni.

Lascia un Commento