Baronissi (SA) – Riapre la Chiesa S.Maria delle Grazie di Sava. Saltò in aria 9 anni fa

Dopo nove anni riapre la chiesa S.Maria delle Grazie di Sava, a Baronissi. L’edificio sacro fu completamente distrutto nel lontano 2004 in seguito ad un’esplosione di una fabbrica di fuochi pirotecnici, situata alla spalle della Chiesa, in cui persero la vita due persone che stavano lavorando alla preparazione dei petardi. La riconsacrazione della chiesa è in programma con una due-giorni di preghiera. A partire da sabato 25, alle 18, con la Santa Messa presieduta dal padre provinciale dei frati francescani, Emanuele Bochicchio, e alle 19 con la processione durante la quale verranno portate a spalla per il paese le statue di S.Maria delle Grazie e S.Pietro.
Lunedì 27, invece, alle 19, il solenne pontificale presieduto dall’arcivescovo metropolita della Diocesi Salerno-Campagna-Acerno Mons. Luigi Moretti, al quale prenderanno parte il sindaco della città Giovanni Moscatiello, autorità civili, militari e religiose del territorio.
"Da una ferita si può guarire. Con la straordinaria forza di volontà di una comunità intera, che ha creduto, sempre, al recupero della storica chiesa di Sava, sottolinea il primo cittadino, non sono serviti solo soldi per ricostruirla, ma soprattutto la fede di tante persone e la generosità di tanti privati".

La parrocchia ha ricevuto centinaia di donazioni in questi ultimi anni, fra cui 50mila euro dalla Provincia di Salerno, 10mila dal Comune di Baronissi e decine di contributi da parte di aziende e privati del territorio, oltre ai risparmi della comunità di Sava e di Baronissi.

Lascia un Commento