Baronissi (SA) – CSTP, ultimatum di Moscatiello ai liquidatori

Mettano in atto il piano di salvataggio o vadano a casa. È l’ultimatum che Giovanni Moscatiello, sindaco di Baronissi comune socio della CSTP, rivolge ai liquidatori dell’azienda di trasporto pubblico salernitano. Moscatiello li invita a mettere in atto i quattro punti del piano, rappresentati dall’abbattimento dei costi fissi, dalla vendita dei beni non necessari, dall’ingresso di capitali privati e dalla gestione razionale della manutenzione e dei servizi esterni. Dopo l’approvazione del bilancio dell’azienda da cui sono venute fuori cifre da brivido, con una perdita del bilancio di esercizio 2012 che ammonta a 7 milioni e 800mila euro, Moscatiello si dice da un lato confortato ma dall’altro rammaricato. “Se l’avvocato Santocchio e i due grandi esperti vogliono fare qualcosa – dice Moscatiello – decidessero in poche ore quello che già è stato chiesto due anni fa, altrimenti per dignità ne traessero le dovute conseguenze. Questa è un’azienda che si può risanare perché ha un mercato certo, una grande professionalità interna, una grande storia di valori e di lavoro, grandi potenzialità per un futuro di sinergie, flessibilità ed efficienza”.

Lascia un Commento