Baronissi – Rischio inquinamento per Orignano. La denuncia di De Salvo

"Nel silenzio assoluto il 26 luglio scorso con delibera di Giunta nr. 153 i nostri Amministratori hanno deciso di spostare di 400 metri la precedente ubicazione (che era quella di Orsale ad Orignano) del sito di trasferenza dei rifiuti, attualmente collocato nei pressi del cimitero comunale". Lo scrive Serafino De Salvo segretario cittadino del PD che sottolinea soprattutto la motivazione addotta nel testo della delibera, definendola "estremamente grave e da far accapponare la pelle". Nella delibera, come ribadisce De salvo, si sostiene che il sito precedentemente prescelto, Orsale di Orignano appunto, risultava inadatto perché prossimo ad un bottino dell’acqua che approvvigiona migliaia di famiglie di Baronissi. 
Gli Amministratori Comunali hanno riconosciuto la pericolosità di una tale individuazione sottolinea De SAlvo che però ricorda che proprio l’estate scorsa il Partito Democratico di Baronissi raccolse 500 firme per invitare l’Amministrazione comunale a desistere dall’intento di costruire il sito dei rifiuti proprio in quella zona, per una serie di controindicazioni a questo punto riconosciute ufficialmente, tra cui l’estrema vicinanza all’abitato delle frazioni di Sava e di Orignano, la prossimità del bottino dell’acqua e il mancato coinvolgimento dei Cittadini nell’adozione della scelta comunque impattante per il territorio.
All’epoca la risposta dell’Amministrazione fu formale con l’affermazione della negatività di tutti i rilievi e le verifiche effettuate. "
Ora il clamoroso dietrofront", conclude De Salvo.

Lascia un Commento