Baronissi, aggrediscono un 15enne per un pallone. Caccia ai bulli

E’ caccia al gruppetto di minori che nei giorni scorsi ha aggredito e picchiato un 15enne a Baronissi. 

Secondo quanto racconta Il Mattino, è accaduto nel Parco della Rinascita. Alcuni ragazzini, tutti 15enni del posto, si intrattenevano, approfittando del primo caldo primaverile, giocando con un pallone, quando tre ragazzi, a quanto pare anch’essi minori, si sono avvicinati con fare aggressivo. 

Uno di loro ha intimato ai 15enni di consegnare il pallone e quando non c’è stata risposta, la furia dei bulli si è concentrata su uno dei ragazzini. Il 15enne è stato preso a calci e pugni da uno dei giovani aggressori mentre gli altri tenevano lontani i compagni della vittima sotto la minaccia, come raccontato dai testimoni, anche di un coltello a serramanico. Alla fine uno dei 15enne sarebbe riuscito ad allontanarsi per chiedere aiuto e questo ha convinto gli aggressori a desistere e, dopo un paio di minuti di terrore, a scappare lanciando un’ultima minaccia “sappiamo dove abitate”. 

Il 15enne è stato portato un ospedale per le cure del caso. Non ha ferite gravi ma certamente l’esperienza è di quelle che può segnare. Il racconto dei presenti lascia ipotizzare che gli aggressori, giunti al Parco in motorino, non fossero di Baronissi. Le vittime hanno dichiarato di non aver riconosciuto i loro aggressori.

Lascia un Commento