Barca a vela travolta da motoscafo a Salerno, un morto e un ferito grave

In apertura aggiornamenti sulla barca a vela travolta da un motoscafo nello specchio d’acqua antistante il porto Marina d’Arechi a Salerno

Sono di Pontecagnano sia la vittima sia l’uomo rimasto ferito nello scontro, entrambi a bordo della barca a vela rovesciatasi in mare.

Quest’ultimo è residente a Pontecagnano ed è stato sottoposto a diversi interventi chirurgici a causa delle lacerazioni, delle emorragie e di una frattura al braccio.  Inoltre al ferito è stata anche asportata la milza.

Due barche avrebbero assistito all'impatto. Su una delle due c'era una famiglia di turisti tedeschi che la Capitaneria di Porto sta sentendo in quanto testimoni di ciò che è accaduto.

Il recupero del morto e del ferito è stato effettuato da operatori Opsa (Operatore polivalente salvataggio in acqua) della Croce Rossa Italiana che a seguito di un protocollo d'intesa con la Capitaneria di Porto di Salerno sono presenti a bordo delle motovedette della Guardia Costiera. Tra i primi a intervenire anche il personale dell'Humanitas. 

 

AGGIORNAMENTO DI VENERDI' 14 AGOSTO

É indagato per omicidio colposo e naufragio colposo l'uomo che ieri mattina, a bordo di un motoscafo ha travolto una piccola imbarcazione, a Salerno, causando la morte di un uomo e il ferimento grave di un altro. Il conducente dell'imbarcazione che ha provocato l'incidente è un campano di 56 anni che ha anche prestato i primi soccorsi. Ascoltato dal pm Elena Guarino ha sempre sostenuto di non essersi accorto di nulla, non avendo visto la piccola imbarcazione ma di aver solo sentito un forte rumore. 

Lascia un Commento