Bambina punta da siringa sul Litorale salernitano, intervista all’assessore all’Ambiente, Calabrese

Il caso della bimba di 8 anni che si è punta ad un piede con l’ago di una siringa abbandonata sulla spiaggia libera di Torrione a Salerno ha fatto esplodere le polemiche sulla pulizia del litorale.

La piccola che stava passeggiando con i suoi genitori dopo la puntura è stata subito portata in ospedale per accertare eventuali contagi da virus dell’Aids e dell’Epatite. Escluso il primo ora dovrà sottoporsi a vari vaccini contro l’Epatite.

Ma sulla questione della pulizia del Litorale salernitano l’assessore comunale all’Ambiente, Gerardo Calabrese, che abbiamo interpellato in diretta a Radio Alfa ha detto che la pulizia viene effettuata regolarmente

 

Riascolta l'intervista QUI

Intervista Calabrese

Lascia un Commento