Avellino – Sequestrata una azienda conciaria irregolare di proprietà di un salernitano

Un’azienda conciaria irregolare di proprietà di un uomo di 48 anni di Sarno, è stata sequestrata dai carabinieri del comando provinciale di Avellino. Si tratta del sesto sequestro nel settore compiuto in 3 mesi. L’azienda sequestrata è un’inchiodatrice, che si occupa del raffinamento delle pelli. I militari vi hanno sorpreso 19 lavoratori, quattro dei quali in nero. Tra i dipendenti c’erano anche 4 indiani, uno dei quali privo di permesso di soggiorno e pertanto espulso. Numerose le irregolarità scoperte nell’azienda in materia di sicurezza sul lavoro e autorizzazioni igienico sanitarie. Il proprietario è stato denunciato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, impiego di lavoratori privi di permesso di soggiorno e violazione degli obblighi sulla sicurezza sul lavoro.

Lascia un Commento