AVELLINO – 36enne morto in ospedale, 14 avvisi di garanzia

Quattordici informazioni di garanzia a medici e paramedici dell’ospedale Moscati di Avellino sono stati emessi dalla locale Procura della Repubblica per la morte di Giandomenico Spagnuolo, 36 anni, docente all’Università di Salerno, morto sei giorni fa nel nosocomio della capoluogo irpino. Il decesso è avvenuto 24 ore dopo il ricovero in ospedale resosi necessario a seguito di gravi difficoltà respiratorie probabilmente causate da una polmonite. Il referto medico non ha convinto la famiglia Spagnuolo che si è rivolta alla magistratura. Secondo il pubblico ministero, Teresa Venezia, i medici non avrebbero applicato i protocolli sanitari previsti nel caso, a cominciare da un intervento per la asportazione dei muchi. Gli indagati sono 13 medici e paramedici dell’ospedale e il medico curante ddel docente universitario.

Lascia un Commento