AUTOSTRADA – L’Anas insiste, dal 1 maggio la A3 a pagamento

Il presidente dell’Anas Ciucci, ha confermato che un primo tratto della Salerno-Reggio Calabria e il Grande raccordo anulare di Roma dovrebbero essere compresi nella lista delle tratte di strade e autostrade Anas a pedaggio dal 1 maggio prossimo. Restano ancora molti dubbi sulla vicenda che non poche polemiche ha suscitato tra gli amministratori locali visto che, come affermato da Ciucci, spetta ai ministri dell’Economia e dei Trasporti, e al presidente del Consiglio firmare l’elenco puntuale delle tratte da sottoporre a pedaggio. Ciucci, ha anche ricordato che saranno stabilite delle tariffe agevolate per chi utilizza frequentemente questi tratti stradali a pagamento, come i pendolari, prima dell’entrata in funzione del sistema a pedaggio. Il presidente dell’anas ha anche spiegato che l’applicazione del telepedaggio sulla Salerno-Reggio Calabria "é un discorso modulare, che va fatto con una certa gradualità dal punto di vista tecnico perché non è un sistema semplicissimo per quanto flessibile”, inoltre per quel che riguarda le tariffe applicate, dal 1 maggio prossimo, saranno senz’altro al di sotto della tariffa media nazionale del settore autostradale. (nella foto il sistema di free flow)

Lascia un Commento