Auto rubate, riciclate e rivendute. Arrestato un rivenditore ad Agropoli

 

Al termine di un’attività di indagine durata alcuni mesi, questa mattina, gli agenti della Polizia Stradale di Salerno, hanno arrestato un 50enne, commerciante di auto di Agropoli.
L’indagine ha avuto inizio nel novembre scorso, quando un automobilista lombardo ha ricevuto un multa per il superamento dei limiti di velocità in autostrada nel territorio salernitano dove pero’ non era mai stato. L’esame delle immagini ha mostrato che l’auto era effettivamente di un modello diverso rispetto a quello dell’automobilista.
La polstrada ha cominciato ad analizzare tutti gli spostamenti di questa autovettura, un’audi, fino a quando non si è scoperto che era nella disponibilità del commerciante di Agropoli ma in realtà era stata rubata a Perugia e poi riciclata attraverso la contraffazione del numero di telaio e l’applicazione di targhe false. L’auto, venduta dal 50enne a un ignaro imprenditore salernitano, è stata sequestrata e da questo primo sequestro gli agenti hanno scoperto altre tre vetture riciclate. Tra l’altro una Mercedes e una Renegade, vendute ad un noto calciatore napoletano residente in un comune cilentano.
L’operazione ha stroncato un importante e insospettabile canale di commercializzazione di autovetture rubate che operava nella tranquilla cittadina cilentana.

Lascia un Commento