Auletta, protesta per l’arrivo di 30 migranti in una struttura privata. Intervista al sindaco Pessolano

E’ polemica ad Auletta, nel Vallo di Diano.

La giunta comunale si è mobilitata alla notizia dell’arrivo di circa 30 migranti (15 donne di cui 3 incinte e 15 bambini) in una struttura privata in località Lontrano.

Dal comune fanno sapere che la manifestazione pacifica non vuole essere una barriera verso l’arrivo dei richiedenti asilo.

Il comune di Auletta però, nei giorni scorsi, ha deliberato per l’adesione al sistema Sprar.

I migranti sarebbero stati inviati dalla Prefettura senza che il primo cittadino, Pietro Pessolano, sia stato informato.

Oggi anche un consiglio comunale straordinario e un corteo pacifico

Abbiamo raggiunto sul posto il sindaco di Auletta, Pietro Pessolano

Riascolta l’intervista realizzata da Pasquale Sorrentino
Pietro Pessolano

Lascia un Commento